Dario Scapitta: un cammino verso le origini della Terra

Dario Scapitta gioielli contemporanei
In collaborazione con Preziosa Magazine

Prima di trasferirsi a Enschede in Olanda, della sua Valenza ha portato via la tradizione dell’arte orafa, quella che si tramanda in famiglia da generazioni.

Oggi è un designer che nel suo curriculum menziona anche un corso di scenografia e costume all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, una tappa fondamentale per realizzare le sue aspirazioni, ma la scoperta delle potenzialità dei software CAD e 3D ad un master di specializzazione, presso l’Accademia d’Arte e Mestieri del Teatro alla Scala di Milano, gli ha aperto le porte su un nuovo modo di concepire i gioielli.

 

 

Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Monolite
Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Monolite

Sarà una predisposizione innata o forse il contatto con culture diverse ma captare le tendenze e mutarle in disegni ed oggetti che diventano poi le sue creazioni sembra essergli molto naturale. “Tutto ciò che vedo può essere per me trasformato in un oggetto indossabile.” E così, ad esempio, una rosa diventa una collezione, come la collezione precedente BLACK ROSE.

Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Black Rose

Per i suoi gioielli e accessori utilizza materiali preziosi quanto alternativi ma è la tecnica della prototipazione rapida con stampa 3D (rapid manufacturing) che gli consente di dare forma a oggetti molto complicati altrimenti impossibili da fare, come realizzare una catena in un solo pezzo.

“Tutto ciò che vedo può essere per me trasformato in un oggetto indossabile.”

Il suo lavoro è tradurre l’ispirazione, l’idea, quel flash che non ti lascia dormire in un oggetto decorativo o funzionale, e il materiale utilizzato lo fa diverso.

Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Monolite
Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Monolite

“Non potrei mai smettere di creare, la mia mente non smette mai di pensare a nuove forme.”  Sostiene Dario Scapitta, e le sue due nuove collezioni: MONOLITE e SNAKE Essential, presentate al White Bijoux di Febbraio, realizzate in 3D, non più in polimero ma in metallo, la dicono chiara sulla sua cifra creativa.

Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Monolite

MONOLITE è l’eleganza della semplicità. È ispirata alle pietre, delle quali ha catturato la semplicità e la forza che si perpetuano da secoli. Un rapporto intimo con la Natura. Forme arrotondate dove si incontrano superfici metalliche ruvide e smalti lucidi in un gioco di contatti tra dentro e fuori.

 

Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Snake Essential

Alla collezione SNAKE ha addizionato l’aggettivo essential perché rispetto all’originale questa si riduce nelle linee e nelle dimensioni. Volumi diversi ma diverso anche il peso perché alla leggerezza del nylon sceglie ora l’acciaio nei colori puri del bronzo e del nero combinati con superfici ruvide e crude per rispondere al desiderio di semplicità e di purezza.

 

Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Snake Essential
Dario Scapitta gioielli contemporanei
Dario Scapitta Collezione Snake Essential

Entrambe sono realizzate in stampa 3D in acciaio inossidabile placcato (oro lucido, bronzo lucido, nero opaco e acciaio lucido per MONOLITE e bronzo lucido e nero opaco per SNAKE Essential). Ogni pezzo è stampato strato dopo strato partendo da una polvere di acciaio molto sottile mista a liquido, una pratica che ricorda la fragilità di un castello di sabbia. Una volta stampati i pezzi sono infusi con una parte di bronzo e il risultato è un metallo solido e ruvido placcato poi in oro tramite elettrolisi. Contro l’usura viene steso uno speciale strato protettivo. Lo smalto viene applicato solo in seguito, una miscela di resina e pigmento nero stesa solo su alcune parti dell’oggetto. Il packaging è made in Germany ed è particolare per l’utilizzo di cartapesta lavorata a mano.  I gioielli invece sono tutti made in Holland.

Website di Dario Scapitta: www.darioscapittadesign.com